Camminare in Toscana: Alla scoperta di sei percorsi unici con la guida di Barbara Gizzi

Quando piano piano si “tornerà a vivere” in tanti scopriranno sicuramente un turismo diverso, di prossimità, sostenibile. Un turismo lento, alla scoperta di piccole, grandi cose. Una opportunità per l’Italia e la Toscana, terre ricche di borghi e di Cammini. Di percorsi anche brevi, ma imperdibili

Da segnalare e tenere a portata di mano “Camminare in Toscana. Storia e identità in sei percorsi” di Barbara Gizzi (Pacini editore, 2019).

Una guida che racconta e  invita a scoprire e conoscere una Toscana forse meno nota, ma sicuramente ricca di attrattive e luoghi visitare, anche se al di fuori dei normali circuiti. Si scopriranno angoli del territorio diversi dai consueti itinerari turistici.

Mentre i i percorsi ordinari seguono i cammini più noti, il libro di Barbara Gizzi mostra come la Toscana offra una varietà e un’originalità di antichi itinerari, risalenti anche al Medioevo,  storici e religiosi, ricchi di un notevole valore paesaggistico, monumentale  e culturale.

I cammini proposti, vere e proprie esperienze di viaggio,  attraversano territori con molteplici caratteristiche (morfologiche e storiche) e, per mezzo degli itinerari raccontati, fanno rivivere al lettore camminatore la storia di varie epoche che hanno plasmato la Toscana così come la conosciamo oggi.

Attraverso i sei itinerari descritti, la guida presenta  interpreta un territorio unico e unito non solo dal vissuto frutto di epoche diverse, ma anche dal continuo susseguirsi di eventi storici  storie l’hanno reso unico e amato in tutto il mondo.

Fra i percorsi descritti, che toccano grandi città e piccoli borghi, uno in particolare è dedicato al culto di San Jacopo e attraversando le località che ne sono pervase raggiunge Pistoia, custode della sua preziosa reliquia. Pistoia con la Porta Santa aperta nella Cattedrale è al centro, insieme a Santiago de Compostela, dell’Anno Santo Iacobeo.

Barbara Gizzi, laureata in progettazione dei sistemi turistici sostenibili, si occupa di progetti volti a promuovere il turismo lento che valorizzi i territori marginali. Ha scoperto il mondo dei cammini nel 2016, quando, per conto di Ad limina Petri e Regione Toscana, ha svolto un censimento riguardante l’ospitalità ecclesiale sulla Via Francigena in Toscana. È coordinatrice del progetto di Censimento della Via di Francesco Toscana.

Camminare in Toscana

Storia e identità in sei percorsi

Barbara Gizzi
Caratteristiche: 2019 • 16,5×24 cm • 144 pagine • 80 immagini • brossura con bandelle